Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Innovare l’Innovazione. Si può.

La popolazione di decision makers di moltissime aziende nel mondo è composta principalmente da tre categorie di persone:

Il  Conservatore,  il cui motto  è: “I miei sistemi funzionano, i miei processi operano correttamente, non ho alcun bisogno di Innovazione per mantenere o incrementare il mio business”.

L’Innovatore,   che si ripara dietro un molto più sicuro: “Ricerco l’innovazione nei miei processi di produzione, per i miei prodotti e servizi, in modo da rafforzare ed ampliare il mio business”.

Il  Visionario,   che ritiene l’innovazione il primo dei processi che devono essere innovati, prima ancora di quelli di produzione, perché innovando i processi di innovazione si ottengono vantaggi in cascata fino alla consegna del prodotto o all’erogazione del servizio al cliente finale.

Mentre i “Conservatori” si occuperanno di aggiornare il loro CV in formato europeo (Linkedin è troppo innovativo, si sa), è bene che gli Innovatori ed i Visionari inizino a bloccare l’agenda per il 20 e 21 Ottobre, perché a Roma si terrà la conferenza “Innovating Innovation – Nuove frontiere per l’innovazione nell’impresa in rete”, si tratta di un evento organizzato dai partner italiani del progetto di ricerca europeo BIVEE (CNR, Engineering Ingegneria Informatica, Loccioni e Università Politecnica delle Marche) insieme ad  AICA, Media Duemila  e Stati Generali dell’Innovazione.

La giornata del 20 Ottobre vedrà al mattino un Open Talk dal titolo: “Nuove forme di lavoro per nuove forme di innovazione”, coordinato da Nello IACONO e Carlo INFANTE di  Stati Generali dell’Innovazione.

La discussione verterà sui nuovi modelli di business basati sul coworking e sull’economia collaborativa.

Nel pomeriggio invece sarà la volta di una sessione pratica coordinata da  Francesco TAGLINO del CNR, dal titolo “Nuovi strumenti e metodi per l’innovazione nell’impresa in rete”. In questa sessione verranno presentati alcuni dei più interessanti risultati dei progetti di ricerca BIVEE, MSEE, VENIS insieme ad altre iniziative di interesse per l’innovazione industriale.

La giornata del 21 Ottobre, la conferenza vera e propria, sarà suddivisa in 3 sessioni, precedute dalla Sessione di Apertura e concluse con una Tavola Rotonda.

Le 3 sessioni corrispondono alle tre tipologie di soggetti coinvolti nei processi di innovazione:

Innovation Champions: le aziende, in particolare le PMI in rete, che pur operando in settori molto diversi, si caratterizzano per essere in grado di innovare adottando soluzioni vincenti.

Innovation Angels: intervengono organizzazioni che forniscono soluzioni innovative rivolte agli Innovation Champions, in particolare vi sono le testimonianze di progetti europei, accademia e industrie.

Innovation Promoters: le organizzazioni che agevolano l’innovazione, con interventi di tipo normativo, finanziario, infrastrutturale, ecc.

Ad ogni relatore è stato chiesto di rispondere a tre domande:

– Quali sono secondo lei i fattori in grado di facilitare e promuovere l’innovazione (Innovation Boosters)?

– Quali sono secondo lei i fattori che ostacolano e rallentano l’innovazione (Innovation Blockers)?

– Qual è la sua ‘vision’, e la strategia per rilanciare l’innovazione nel Paese?

Sul sito del progetto BIVEE potete trovare ulteriori informazioni e scaricare il programma definitivo della conferenza.

La partecipazione è gratuita, ma la registrazione è fortemente raccomandata, è ovviamente possibile registrarsi online.

PS: Cari “conservatori”, venite anche voi, il posto c’è e non si finisce mai di conoscere qualcosa di nuovo ed innovativo.

follow_mcanducci2